Gravina, donna arrestata per incendio aggravato

Una donna di 57 anni è stata arrestata dai Carabinieri di Gravina di Catania per incendio aggravato e simulazione di reato. La donna ha appiccato un incendio all'interno del bar del figlio per frodare l'assicurazione

Una donna di 57 anni è stata arrestata dai Carabinieri di Gravina di Catania per incendio aggravato e simulazione reato. La notte scorsa, a Sant'Agata li Battiati in una via del centro, la donna ha appiccato un incendio all'interno del bar-pizzeria del figlio, probabilmente per frodare l'assicurazione e simulare di esser stata vittima di un attentato incendiario. Durante l'incendio, però, la stessa è rimasta ustionata.

Soccorsa e trasportata presso il pronto soccorso dell'Ospedale Garibaldi, i sanitari l'hanno ricoverata per ustioni in varie parti del corpo ma la donna non è in pericolo di vita. I Carabinieri, giunti sul posto, hanno acquisito elementi utili a testimoniare le inequivocabili responsabilità della 57enne nell'evento criminoso.

Le fiamme, che hanno distrutto i suppellettili interni del locale, sono state domate dai Vigili del Fuoco. All'interno dell'esercizio pubblico sono state rivenute 6 taniche di plastica contenenti liquido infiammabile, 1 scatola di fiammiferi ed un 1 paio di guanti in lattice. Il locale ed il materiale rinvenuto sono stati posti sotto sequestro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento