Gravina, rapina due volte un corriere Sda: 28enne arrestato

Il malvivente è stato incastrato dalle telecamere di sicurezza attive in zona. I carabinieri hanno rilevato un denominatore comune in entrambi i colpi: la tuta del Napoli indossata dal rapinatore

Su disposizione della Procura  di Catania i carabinieri di Gravina hanno arrestato il 28enne catanese Rosario Fallo, già sorvegliato speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno, destinatario di un' ordinanza di custodia cautelare per i reati di rapina e furto aggravato. Due gli episodi criminosi contestati all’uomo dagli inquirenti verificatisi gli scorsi 24 settembre e 9 ottobre. Vittima lo stesso corriere della SDA Express che, in via Girolamo e via Fratelli Bandiera a Gravina di Catania, era stato costretto dal malvivente, armato di coltello, a consegnargli gli incassi della giornata.

Gli investigatori del nucleo operativo di Gravina, acquisite le due denunce presentate dal corriere, hanno analizzato le telecamere di sicurezza attive nelle zone dei fatti reato rilevando un numero di targa di una Fiat Punto, utilizzata nella seconda rapina dall'uomo, risultata poi rubata lo scorso 20 agosto a due coniugi di Cosenza in visita a dei parenti a Misterbianco, ed un denominatore comune: quella tuta del Calcio Napoli. Le targhe della Fiat Punto, inserite dai militari in banca dati, risultate intestate al 28enne  (le aveva applicate alla macchina rubata disfacendosi delle originali), ha fatto scattare la perquisizione nella sua abitazione dove i  carabinieri hanno trovato e sequestrato gli indumenti utilizzati dal criminale per compiere le due rapine. L’arrestato è stato raggiunto dal provvedimento restrittivo nel carcere di piazza Lanza, dov'era già recluso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

  • Le misure restrittive fino al 31 gennaio per le "zone rosse" della provincia etnea

Torna su
CataniaToday è in caricamento