Cronaca

Rischiano di annegare alla Scogliera, salvati dai rescue swimmer della guardia costiera

Si tratta di due adolescenti in difficoltà per le cattive condizioni del mare. Il tempestivo intervento ha permesso loro di essere in salvo

Nella tarda mattinata di oggi nei pressi delle Grotte di Ulisse, alla scogliera di Catania, 2 adolescenti, non curanti delle cattive condizioni del mare, hanno rischiato di annegare a causa delle alte onde che gli impedivano la risalita sugli scogli. A segnalare il pericolo è stata la chiamata di una cittadina al numero blu 1530 ricevuta dalla sala operativa della Capitaneria di porto di Catania, che immediatamente ha disposto l’uscita di una motovedetta bordo un Rescue Swimmer della Guardia Costiera. Si tratta di una figura professionale selezionata ed addestrata, presso la scuola di formazione della Guardia Costiera di Messina, ad effettuare il recupero di persone in difficoltà, la ricerca ed il soccorso di marittimi bisognosi in diversi contesti ed anche in condizioni meteo marine avverse.

In appena 15 minuti la motovedetta ha individuato i due ragazzi in acqua, visibilmente stanchi ed in difficoltà. Immediatamente il personale specializzato, nonostante le pessime condizioni del mare, si è tuffato in acqua per recuperare a bordo i 2 ragazzi, aiutandoli a salire a bordo grazie alla sponda ribaltabile di poppa, utilizzata appositamente per facilitare l’imbarco dei naufraghi. Una volta rientrati presso la banchina della Capitaneria di porto di Catania, sono stati affidati alle cure del personale del 118, intervenuto sul posto per le cure del caso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rischiano di annegare alla Scogliera, salvati dai rescue swimmer della guardia costiera

CataniaToday è in caricamento