rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca

Nonostante le restrizioni un cantiere andava avanti: chiuso dalle fiamme gialle

I finanzieri hanno scoperto a Giarre gli operai al lavoro mentre ristrutturavano un immobile privato

Le fiamme gialle etnee continuano nella capillare attività di vigilanza al fine di garantire l’attuazione delle misure per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da covid19. In particolare i finanzieri hanno focalizzato l’attenzione soprattutto nei confronti delle attività economiche, verificando il rispetto delle prescrizioni dettate dal governo nazionale e regionale.

Nello specifico è emerso a Caltagirone che un ambulante al dettaglio, originario di Niscemi, continuava a vendere prodotti ortofrutticoli. Caso più grave quello rilevato a Giarre dove le fiamme gialle hanno trovato il titolare e tre dipendenti di una impresa edile che, contravvenendo ai divieti nazionali ed in assenza di protocolli di sicurezza anti-contagio, continuavano i lavori di ristrutturazione di un immobile privato. Si tratta di una attività vietata poiché ad oggi sono autorizzati solo i cantieri delle opere pubbliche e di pubblica utilità. I lavori sono stati immediatamente sospesi, si è proceduto ad elevare la prevista sanzione amministrativa ed a disporre la chiusura provvisoria dell’azienda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nonostante le restrizioni un cantiere andava avanti: chiuso dalle fiamme gialle

CataniaToday è in caricamento