Guardia di finanza, insediamento a Caltagirone del Tenente Alessia Di Caro

Di origine laziale, il Tenente Di Caro, laureata in Giurisprudenza, giunge in Sicilia al termine del corso di formazione della durata di cinque anni presso l’Accademia della Guardia di Finanza

Il Tenente Alessia Di Caro ha assunto il comando della sezione operativa volante e servizi di P.G. della compagnia guardia di finanza di Caltagirone, diventando il primo Ufficiale donna a ricoprire tale incarico nella Compagnia calatina. Di origine laziale, il Tenente Di Caro, laureata in Giurisprudenza, giunge in Sicilia al termine del corso di formazione della durata di cinque anni presso l’Accademia della Guardia di Finanza, massimo istituto di formazione del Corpo. L’Accademia della Guardia di Finanza fu istituita nel 1896 con il Regio Decreto n. 42, presso la Reggia di Caserta, successivamente con l’avvento del I conflitto mondiale nel 1915 si trasferì a Roma e nel 1984 si decentrò a Bergamo. Dal mese di settembre 1996 è stata resa operativa una seconda sede dell’Accademia a Roma, in località Castelporziano, un vasto corpo immobiliare alle porte della Capitale, dove sono dislocati i Corsi di Applicazione (ovvero il 4° e 5° anno del quinquennio accademico) e tutti i Corsi Speciali, al fine di soddisfare le accresciute esigenze logistiche connesse, tra l’altro, alla maggiore durata del ciclo formativo attraverso l’introduzione di un quinto anno di studi. L’Accademia della Guardia di Finanza, Istituto di formazione militare e di studi a carattere universitario, ha il compito di formare la classe dirigente del Corpo in modo tale da sviluppare le qualità etiche e la formazione militare degli allievi frequentatori e far acquisire loro la preparazione professionale necessaria per ben assolvere la funzione di “Ufficiale” della Guardia di Finanza. L’obiettivo è quello di poter formare una figura che sia, al contempo, un “comandante”, cioè un “leader autorevole”, un “esperto di indagini”, nonché un “qualificato professionista”, nelle materie giuridiche, economico-finanziarie, aziendalistiche e tecnico-professionali. Al nuovo Ufficiale assegnato alla compagnia di Caltagirone, il comandante provinciale Col. t.ST Raffaele d’Angelo ha rivolto il suo “in bocca al lupo” per il delicato e prestigioso incarico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

Torna su
CataniaToday è in caricamento