rotate-mobile
Sabato, 28 Maggio 2022
Cronaca

Ventotto bambini provenienti da orfanotrofi ucraini saranno ospitati da due comunità catanesi

Lo ha reso noto la Prefettura di Catania al termine della riunione in videoconferenza del Tavolo di Coordinamento previsto dal Ministero dell'Interno, in seguito alla guerra in Ucraina. I minori, dai quattro ai sedici anni, provengono da orfanotrofi di Mariupol e Kramators'k, nell'Oblast di Doneck

Sono 28 i minori di nazionalità ucraina non accompagnati che verranno ospitati in due comunità catanesi. Lo ha reso noto la Prefettura di Catania al termine della riunione in videoconferenza del Tavolo di Coordinamento previsto dal Ministero dell'Interno, in seguito alla guerra in Ucraina.

Con i minori - arrivati all'Aeroporto di Trapani - ci sono anche sei accompagnatori adulti. Il Tavolo di coordinamento - fa sapere il prefetto Maria Carmela Librizzi - è finalizzato alla programmazione di risposte adeguate, anche sotto il profilo educativo e sanitario, oltre che per una migliore gestione dei flussi comunicativi e degli aspetti logistici e organizzativi, tra tutti gli attori coinvolti che vi hanno preso parte, compresi i rappresentanti dell'Assessorato Regionale della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro, l'Autorità giudiziaria minorile, le Forze dell'Ordine e i Servizi Sociali del comune di Catania, che hanno assicurato l'immediata attivazione di tutte le procedure normativamente previste. In totale a Trapani sono arrivati 64 minori non accompagnati.

I bambini saranno ospitati da due strutture rintracciate dall’associazione “Èbbene”,  e cioè le Suore Francescane di via Vittorio Emanuele e le Vicenziane di via Montevergine.

I minori, dai quattro ai sedici anni, provengono da orfanotrofi di Mariupol e Kramators'k, nell'Oblast di Doneck. L'operazione umanitaria è stata realizzata dalla rete di associazioni Stop the war now, coordinata dalla Comunità Papa Giovanni XXIII, con la collaborazione della Cgil che ha curato la logistica via terra dall’Ucraina all’Italia con la preziosa collaborazione del sindacato polacco Solidarnosc, del Movimento 5 Stelle che ha finanziato il volo charter dalla Polonia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ventotto bambini provenienti da orfanotrofi ucraini saranno ospitati da due comunità catanesi

CataniaToday è in caricamento