Help center della Caritas diocesana, un'oasi della salvezza dopo un lungo viaggio

Qui, decine di extracomunitari vengono assistiti e rifocillati quotidianamente. Sfamati con pasti caldi e vestiti con indumenti donati dai cittadini catanesi. Tra i responsabili c'è don Daniele che da due anni assiste i bisognosi

L'Help center della Caritas diocesana a Catania rappresenta per molti clandestini l'oasi della salvezza dopo un viaggio in cui, sempre più spesso, ormai, mettono a rischio la propria vita.

Superate le incognite dei loro viaggi insidiosi attraverso il Mediterraneo, infatti, per i migranti che arrivano in Europa, la struttura catanese, adiacente alla Stazione Centrale, è il primo luogo di accoglienza.

Qui, decine di extracomunitari vengono assistiti e rifocillati quotidianamente. Sfamati con pasti caldi e vestiti con indumenti donati dai cittadini catanesi. Tra i responsabili c'è don Daniele, un diacono diocesano che da due anni assiste i bisognosi che si rivolgono all'helpcenter.

GUARDA IL VIDEO

"La mattina diamo loro la colazione - dice - dopo se lo desiderano fano la doccia, gil diamo una tovaglia pulita, dobbiamo farli sentire accolte, ma soprattutto amate queste persone".

pasti non consumati vengono conservati per essere poi distribuiti a chi ne ha più bisogno. Gli operatori del centro, inoltre, aiutano le persone in difficoltà a trovare un lavoro e un posto dove dormire.

"Qui esistono esistono dei servizi - conclude Don Daniele - tipo la scuola di italiano, c'è anche un servizio legale, c'è un servizio per la ricerca dei posti di lavoro, per quel che si può fare, tramite internet. Li aiutiamo a integrarsi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una comunità, dunque, in cui ognuno gioca un ruolo determinante per garantire assistenza e soccorso a chi ne ha bisogno, a prescindere che si tratti di immigrati o italiani che a causa della crisi hanno perso tutto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento