Acireale, prorogato il servizio di 'home care' per i cittadini bisognosi di cure

Saranno prorogate per tutto il 2016 le attività della centrale operativa Home Care di Acireale. Cento cittadini acesi, anziani e minori con disabilità, individuati tra coloro che fruiscono delle prestazioni sociali e sociosanitarie, dalle 8.00 alle 20.00 tutti i giorni, festivi compresi

Saranno prorogate per tutto il 2016 le attività della centrale operativa Home Care di Acireale. Cento cittadini acesi, anziani e minori con disabilità, individuati tra coloro che fruiscono delle prestazioni sociali e sociosanitarie, dalle 8.00 alle 20.00 tutti i giorni, festivi compresi, potranno ancora usufruire del servizio comunale.

Attraverso un apparecchio installato presso la loro abitazione, saranno collegati ad un call center per avvalersi dei servizi di recapito farmaci, prenotazione di visite mediche specialistiche presso l’Asp di Acireale ed il relativo accompagnamento, di assistenza psicologica, di un medico cardiologo e di uno pneumologo, dotati di cardiografi e spirometri.

La prosecuzione dei servizi sarà garantita dal comitato locale di Croce Rossa Italia, il cui personale volontario ha gestito fin dall’avvio del progetto la centrale operativa del call center. Il progetto Home Care del Comune di Acireale è stato finanziato con i fondi P.O. F.E.S.R. 2007-2013. E’ un progetto che rivoluziona l’idea di welfare, privilegiando l’assistenza domiciliare delle categorie più fragili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

Torna su
CataniaToday è in caricamento