Identificato motore rubato al mercatino delle pulci: veditore denunciato

Gli ispettori annonari sono stati chiamati da un uomo che sosteneva di esserne il legittimo proprietario e lo aveva riconosciuto nel posto vendita

Tre pattuglie annonarie commerciali e un furgone del servizio antiabusivismo e contraffazione, nonché di controllo affinché il mercatino si svolga nel rispetto della legalità, hanno fermato un rumeno che effettuava nel suo stallo la vendita di un motore elettrico per motozappa, presumibilmente oggetto di furto. E' accaduto nel mercatino delle Pulci di via Vespucci. 

Gli ispettori annonari sono stati infatti chiamati da un uomo che sosteneva di esserne il legittimo proprietario e lo aveva riconosciuto nel posto vendita. L'uomo aveva precedentemente denunciato il furto ad opera di ignoti.

I vigili sono immediatamente intervenuti e chi era preposto alla vendita veniva fermato malgrado qualche resistenza verbale da parte dei connazionali presenti. Il fermato veniva portato al comando e il motore sequestrato. Al comando il rumeno non riusciva a dare prova della provenienza legale del motore mentre il legittimo proprietario forniva le giuste prove. Il venditore veniva denunciato a piede libero per ricettazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento