Il catanese Marco Busetta nuovo campione italiano di volo in parapendio

A Gemona del Friuli il pilota ed istruttore di Paternò vince il suo primo titolo italiano di volo libero in parapendio - Campionessa la milanese Silvia Buzzi Ferraris

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CataniaToday

A Gemona del Friuli (Udine), dopo sei giornate di gara su percorsi tra i 45 e gli 83 chilometri, si laurea Campione d’Italia di parapendio 2017 il catanese Marco Busetta, oggi residente a Gallodoro di Letojanni dove si dedica all'insegnamento del volo libero, L'atleta di Paternò ha preso il comando della classifica a metà gara per mantenerlo fino alla fine. Dopo Busetta, il pilota di casa Alessio Voltan, seguito da Federico Nevastro (Padova), dai bolognesi Paolo Facchini e Alberto Vitale e da Marco Littamé (Torino). Reduce da una medaglia di bronzo ai mondiali, è campionessa d’Italia la milanese Silvia Buzzi Ferraris dopo aver vinto in campo femminile tutte e sei le manche. Dietro di lei l’ungherese Katalin Juhász e Sandra Antony (Francia), perché la formula “open” dei campionati apre le porte ai piloti stranieri, accorsi da 18 nazioni. Presenti in tutto 110 volatori dei quali 56 italiani. Classifica Sport: Stan Radzikowski (Polonia), poi gli alto atesini Martin Stecher e Heinz Senoner. Migliore nella categoria “serial” il milanese Alberto Castagna. L’evento è stato organizzato da Aero Club Blue Phoenix in collaborazione con il Volo Libero Friuli. Utilizzati il Monte Cuarman come decollo e l’atterraggio di Gemona Godo.

Torna su
CataniaToday è in caricamento