Il "cimitero" dei copertoni di via San Pio X

In un enorme terreno pieno di rocce vulcaniche, a pochi passi dalle abitazioni di Nesima, dalla fermata della Metropolitana e da un istituto superiore, viene scaricato di tutto. La denuncia di Terranostra

Nei pressi di via San Pio X a Catania, in un enorme terreno pieno di rocce vulcaniche- a pochi passi dalle abitazioni di Nesima, dalla fermata della Metropolitana e da un istituto superiore- viene scaricato di tutto.

L’ultimo ritrovamento segnalato dai cittadini al comitato Terranostra è una enorme montagna di vecchi copertoni di auto. Un problema che a cui si aggiunge anche il rischio incendi del materiale altamente infiammabile. Per queste ragioni il componente del comitato Carmelo Sofia chiede al Sindaco Pogliese di attivarsi affinchè vengano potenziati i controlli in questa zona e l’intera area sia circondata con un sistema di videocamere di sorveglianza.

"La piaga delle discariche abusive - spiega una nota del comitato - riguarda tutte le periferie di Catania ma in questa zona di via San Pio X  ha raggiunto livelli preoccupanti. Le segnalazioni e le proteste dei cittadini ormai non si contano più e tutte parlano di un’area finita nel mirino della microcriminalità che qui ci scarica di tutto".

Ultimo caso riguarda, appunto,un cimitero di pneumatici. Nell’immediato il componente del comitato Carmelo Sofia chiede alle istituzioni competenti di bonificare l’area dai materiali pericolosi e dalla spazzatura. In futuro, invece, bisogna puntare a riqualificare l’intera zona.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Che appartenga a privati oppure sia di proprietà comunale è prioritario transennare il sito  - prosegue la nota - e fare in modo che simili episodi non si verifichino più in futuro. L’enorme terreno, che confina con scuole e abitazioni, va protetto con telecamere di sicurezza per evitare che le bande di delinquenti entrino di nuovo in azione nel giro di pochi giorni e tutto ritorni come prima con costi enormi per la collettività. In un territorio, sempre in bilico tra vecchi problemi e soluzioni tampone, pure gli agenti e le pattuglie delle forze dell’ordine vanno impiegati nel controllo di questa parte del quartiere di Nesima".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza regionale sul Coronavirus: obbligo di mascherina e più controlli

  • Carabiniere preso a calci e pugni ad un posto di blocco da un 39enne

  • Coronavirus, casi positivi al Cutelli e alla Livio Tempesta: studenti e personale in quarantena

  • Incidente in Tangenziale, traffico in tilt: un ferito grave

  • Coronavirus, un positivo sul volo Milano-Catania: appello dell'Asp ai passeggeri

  • Operazione antidroga, sequestrati 1.300 chili di marijuana: 6 arresti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento