Il film la voce negli occhi del regista catanese pietro crisafulli parteciperà al xix festival internazionale “inventa un film”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CataniaToday

Anche il film “La voce negli occhi” sarà presente sabato 12 agosto al XIX Festival Internazionale “Inventa un film”, organizzato dall’associazione culturale “Cinema e società” di Lenola, presieduta da Ermete Labbadia, con il sostegno della Fuis (Federazione Unitaria italiana scrittori), del Parco dei Monti Aurunci, della XXII Comunità Montana, della Banca Popolare di Fondi, con le donazioni di persone sia nel reale e sia online. Solo 8 lungometraggi su 132 sono stati scelti per la serata finale. Tra questi anche La voce negli occhi del regista catanese Pietro Crisafulli, prodotto da “Sicilia Risvegli Onlus - Sro Film”. La pellicola è già stata proiettata in diverse parti d’Italia, ha partecipato a diversi festival, tra cui, il Festival della canzone città di Mascalucia, ed è stata proiettata anche alla Camera dei Deputati. «Partecipare a questo festival sarà una grande emozione e vincerlo ancora di più – commenta il regista Pietro Crisafulli - Se dovessimo vincere, il trionfo lo dedicherei non solo al protagonista della storia e a mia madre Angela, ma in particolare a mio figlio Mimmo, che aveva partecipato nel film nel ruolo di un altro mio fratello Agatino, morto 25 anni fa. Ovviamente questa partecipazione sarà anche dedicata a tutte le persone che soffrono. Sarà una dura battaglia vincere il festival – continua Crisafulli - anche perché in competizione ci sono altri film importanti, non certamente allo stesso livello di quello mio. Credo che la partecipazione a questo festival sarà una svolta di tipo epocale data la tematica che andremo a toccare. Un film che lascia lo spettatore senza fiato da tanti punti di vista. Spero – conclude il regista - che questo mio capolavoro tocchi le coscienze alla scienza medica, politica ed ecclesiastica». «Quello che lascia stupiti – afferma il direttore artistico del Festival Internazionale “Inventa un film”, Ermete Labbadia - è come un film come “La voce degli occhi” non sia ancora distribuito adeguatamente nelle sale cinematografiche, nonostante l’importanza del tema trattato e la bravura e il pathos con cui il cast artistico e tecnico, ed in particolare Pietro Crisafulli, ci fanno rivivere l’Odissea di Salvatore. I preparativi per il festival procedono molto bene. L’attenzione – conclude Labbadia - per gli aspetti meritocratici e l’entusiasmo del giovane staff organizzativo sono le caratteristiche che hanno consentito al festival di Lenola “Inventa un Film” di diventare un punto di riferimento nel panorama cinematografico internazionale».

Torna su
CataniaToday è in caricamento