Il presidente onorario della Camera nazionale moda al Madeinmedi 2015

Si è svolto, ieri, presso la sala meeting "Alessi" dell'Hotel Principe di Catania, il seminario dal titolo "Il presente e il futuro della moda italiana nel mondo". Protagonista dell'appuntamento il presidente onorario della Camera nazionale Moda, Mario Boselli

Si è svolto, ieri, presso la sala meeting “Alessi” dell’Hotel Principe di Catania, il seminario dal titolo “Il presente e il futuro della moda italiana nel mondo”. Protagonista dell'appuntamento il presidente onorario della Camera nazionale Moda, Mario Boselli. Con lui presenti Gabriella Ferrera, consulente creativo delle sfilate del Madeinmedi e Nino Graziano Luca che ha moderato l'incontro.
 
Il Made in Italy e le ragioni della sua straordinaria affermazione, sono stati raccontati da uno dei principali testimonial della moda italiana nel mondo. Nella prima parte dell’incontro il Cavaliere del Lavoro Boselli ha percorso i suoi 15 anni di attività come presidente della Camera trascorsi in prima linea per promuovere e favorire il processo di internazionalizzazione delle imprese italiane, oltre che incrementare e favorire l’export della moda italiana verso il resto del mondo.

GUARDA IL VIDEO "BOSELLI AL MADEINMEDI" - INTERVISTA

SEMINARIO - VIDEO

"Sono uno che ha lavorato molto - ha dichiarato Boselli - Sono stato eletto presidente della Camera nazionale moda il 19 ottobre 1999 e lo sono stato fino a pochi giorni fa. Dal 12 maggio 2015 sono presidente onorario della Camera e mi occuperò di promuovere il fashion made in Italy e soprattutto le collaborazioni internazionali della Camera. Quando ho deciso di lasciare il mio ruolo di presidente, ho fortemente voluto che il mio posto fosse ricoperto da Carlo Capasa, Ad di Costume national, perchè lo stimo". 

Durante il seminario ha percorso velocemente la sua carriera al servizio della moda. Numeri e aneddoti che testimoniano il balzo in avanti che, grazie a lui, ha avuto la Camera della Moda: in 15 anni ha rafforzato la Milano Fashion Week sull'arena internazionale. Anche litigando pubblicamente con Anna Wintour sulla lunghezza del calendario delle sfilate.

A seguire un dibattito, al quale hanno preso parte gli studenti dell’Accademia Euromediterranea di Catania, sul passato, presente e futuro di un mondo che traina l'economia italiana e rappresenta all'estero il miglior fascino del nostro Paese.

Rivolgendosi ai ragazzi presenti, il Cavaliere Boselli ha lanciato il suo messaggio: "Amare la moda, manifestazione più bella, più positiva della globalizzazione ( per altri versi drammaticamente scomoda), vera democrazia a disposizione di tutti. Guardatevi intorno, scegliete e valutate le varie professioni della moda. Ma non sarà facile perchè il mondo è cambiato. L'importante è mantenere una linea di coerenza con il proprio sentire e le proprie radici".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

Torna su
CataniaToday è in caricamento