Cronaca Mineo

Immigrati, sottosegretario Alfano in visita al Cara di Mineo

''Sono venuto a testimoniare, prima di tutto, il sostegno alle forze dell'ordine che noi gestiamo e che devono essere qui presenti in numero consistente''. Lo ha detto il sottosegretario alla Difesa, Gioacchino Alfano

''Sono venuto a testimoniare, prima di tutto, il sostegno alle forze dell'ordine che noi gestiamo e che devono essere qui presenti in numero consistente''. Lo ha detto il sottosegretario alla Difesa, Gioacchino Alfano, a Mineo, dove si è recato per incontrare i sindaci del comprensorio per affrontare i temi legati alla sicurezza del territorio e delle campagne circostanti il Cara che ospita quasi 4 mila immigrati richiedenti asilo.

''Il governo ha già finanziato il sostegno all'immigrazione -ha aggiunto Alfano- con un importo abbastanza consistente. Una quota di questo importo va assegnata alle città che stanno accogliendo, e quindi risolvendo, la situazione degli immigrati e Mineo è tra queste con titolo oggettivo''.

In merito alla recente rivolta degli immigrati ospitati nella struttura, il sottosegretario ha evidenziato che ''siamo stati bravi a non diffondere eccessivo allarmismo ed i sindaci in prima linea rappresentano una roccaforte su cui investire anche in termini di collaborazione''.

''In questa legge di stabilità -ha evidenziato Alfano- la Difesa mette a disposizione il suo patrimonio per finanziare anche questa attività. Il governo deve essere pronto a dare risposte indispensabili per gli italiani''. ''Sui tempi per la concessione dello status di rifugiato politico -ha concluso il sottosegretario- il ministro dell'Interno, che e' siciliano, sta accelerando tantissimo in questa direzione''

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Immigrati, sottosegretario Alfano in visita al Cara di Mineo

CataniaToday è in caricamento