Immigrazione, Bianco chiede conferenza unificata: "Basta scaricare sui comuni"

Bianco: "Catania avrebbe la capacità organizzativa per accogliere al meglio i migranti. Ce ne sono seimila sul nostro territorio provinciale, ma non possiamo essere lasciati soli: Regione e Stato facciano la loro parte"

Il sindaco di Catania Enzo Bianco, dopo aver partecipato a Roma ai lavori della Commissione Immigrazione dell'Anci, riferendosi ai problemi legati all'accoglienza ha detto: "Basta scaricare tutto sui Comuni: le Regioni e lo Stato devono fare la propria parte e serve una regia unica". Bianco ha dunque chiesto la convocazione di una Conferenza unificata Stato-Regioni e Stato-Città per discutere di questi temi.

"La mia - ha aggiunto il sindaco di Catania - è una grande città, che avrebbe la capacità organizzativa per accogliere al meglio i migranti. Ce ne sono seimila sul nostro territorio provinciale, ma non possiamo essere lasciati soli: dallo scorso luglio il flusso non si è mai fermato, abbiamo già esaurito i posti in quattro palazzetti dello sport e non abbiamo ricevuto un solo euro per tutto questo".

Nel corso dei lavori si è parlato inoltre del fenomeno dei minori stranieri non accompagnati, ancor oggi gestito seguendo l'emergenza e non la programmazione visto che i pochi fondi a disposizione vengono utilizzati prendendo in considerazione soltanto l'immediato collocamento dei minori, senza una visione che tenga conto dei percorsi da far intraprendere a questi ragazzi e che si concludano con una reale integrazione.

"Da soli - ha concluso Bianco - non possiamo più farcela: il sacrificio va equamente distribuito sui territori e non scaricato sui Comuni. Serve una regia unica, un Fondo unico e una logica di gestione e programmazione, che ci faccia uscire dall'emergenza perpetua".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento