Immigrazione, otto minori ospiti a Mineo conseguono la licenza media

Ospitati dal Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati (Sprar), e da oggi con la licenza di scuola media inferiore. Questo il destino che accomuna otto minori non accompagnati. Lo rende noto il Consorzio Sol Calatino, che gestisce la rete nella quale rientra lo Sprar

Ospitati a Mineo dal Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati (Sprar), e da oggi con la licenza di scuola media inferiore. Questo il destino che accomuna otto minori non accompagnati. Lo rende noto il Consorzio Sol Calatino, che gestisce la rete nella quale rientra lo Sprar. I giovani hanno frequentato le lezioni serali presso un'aula di Palazzo Ballarò messa a disposizione dall'amministrazione comunale. Il percorso formativo che hanno seguito, al quale hanno preso parte anche diversi giovani del paese che tempo avevano abbandonato gli studi dell'obbligo, è stato promosso dalla Sol Calatino, dalla sede del Centro territoriale per l'Istruzione ed Educazione degli adulti "Alessio Narbone" di Caltagirone e dal Comune di Mineo.

"L'anno scolastico appena concluso - ha ricordato la docente di Italiano, Storia e Geografia Fortunata Scavo - mi ha consentito di vivere un'esperienza straordinaria di crescita e formazione sia dal punto di vista professionale che umano. Ho riadattato i tempi e i ritmi del programma perche' cio' richiedevano i miei alunni. Portero' per sempre nel mio cuore e nella mia mente questo straordinario anno scolastico".

"Abbiamo vissuto un'esperienza ricca di soddisfazioni - ha argomentato il coordinatore dello Sprar Mineo minori Antonio Gambuzza - per l'equipe che mi onoro di coordinare, in conformità alle linee guida del Servizio Centrale del sistema di protezione Sprar. Ogni giorno abbiamo accompagnato e supportato i nostri ragazzi nel condurre a termine questo gravoso impegno, consapevoli di restituire loro un'opportunita' fondamentale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La scuola - hanno evidenziato Paolo Ragusa e Rocco Sciacca, quest'ultimo coordinatore dei progetti Sprar per la Sol Calatino - si è rivelata ancora una volta un fondamentale vettore di integrazione ed interazione con il territorio e la popolazione italiana. La presenza dei migranti e' stata fondamentale per la formazione delle classi e quindi per consentire a diversi adulti menenini di ottenere la licenza media".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Covid-19: la differenza tra test sierologico, tampone rapido e tampone molecolare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento