Cronaca

Immigrazione, scovata rete criminale di eritrei: in manette undici persone

Gli indagati avrebbero fornito, dietro compenso, assistenza ai connazionali giunti con imbarcazioni provenienti dalle coste del Nord Africa e fuggiti dalle strutture di accoglienza. Coinvolta anche Catania nell'operazione, che guidata dalle squadre mobili della città etnea e di Siracusa

Coinvolta anche Catania nell'operazione guidata dalle squadre mobili della città etnea e di Siracusa. Scovata una rete criminale di cittadini eritrei con 11 misure cautelari emesse dal gip di Catania. Gli indiziati avrebbero fornito, dietro compenso, assistenza logistica ai connazionali giunti con imbarcazioni provenienti dalle coste del Nord Africa. Siracusa, Catania e Milano le città dove avrebbero agito indisturbati.

Gli indagati sono tutti ritenuti responsabili del reato di associazione a delinquere finalizzata alla permanenza irregolare sul territorio italiano ed europeo. II team investigativo è stato coordinato dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Catania, in stretta collaborazione con la Procura di Siracusa.

I destinatari delle misure restrittive avrebbero accolto i migranti irregolari, fuggiti dalle strutture di accoglienza, presso proprie abitazioni, ricevendo in cambio un compenso in denaro. Le destinazioni finali sono state solitamente individuate in Paesi del Nord Europa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Immigrazione, scovata rete criminale di eritrei: in manette undici persone

CataniaToday è in caricamento