Impiegato postale arrotondava spacciando “erba”: arrestato

L'uomo aveva in casa 2 piante di marijuana e 25 grammi della stessa sostanza già confezionata in dosi

I carabinieri di Aci Castello hanno arrestato un 43enne di Aci Sant’Antonio, impiegato postale, già gravato da precedenti specifici, ritenuto responsabile di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti. Fermato per un normale controllo, ha fatto trasparire un certo nervosismo che ha spinto i militari a sottoporlo a perquisizione personale, operazione che consentiva di rinvenire diverse dosi di marijuana pronte ad essere piazzate. La circostanza ha imposto un approfondimento investigativo terminato in casa dell’uomo dove, previa perquisizione, gli operanti hanno rinvenuto: 2 piante di marijuana, dell’altezza media di circa 60 centimetri; 25 grammi di marijuana, già suddivisa in dosi; nonché del materiale comunemente utilizzato dagli spacciatori per confezionare le dosi di stupefacente da porre in vendita. La droga e il materiale sono stati posto sotto sequestro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento