“Imprints of peace”, al Palazzo della Cultura la mostra di Arezzo di Trifiletti

L'esposizione, organizzata con il patrocinio del Comune di Catania, è stata illustrata alla stampa alla presenza del primo cittadino e dell'assessore alla Cultura Barbara Mirabella

“Cento tele cariche delle 'impronte di pace' raccolte in giro per il mondo da un artista catanese, affermato a livello internazionale, che con le sue opere mira a svegliare le coscienze e a trasmettere il coraggio del futuro”. Così il sindaco Salvo Pogliese ha aperto la presentazione della mostra “Private Collection Imprints of Peace” che Claudio Arezzo di Trifiletti propone nelle sale dell'ex Caffè letterario del Palazzo della Cultura da domani, sabato 1 dicembre (inaugurazione alle 18), al 6 gennaio. L'esposizione, organizzata con il patrocinio del Comune di Catania, è stata illustrata alla stampa alla presenza del primo cittadino e dell'assessore alla Cultura Barbara Mirabella. Il percorso espositivo dell'artista, che torna con una mostra nella sua terra natia dopo dieci anni, mette in vetrina impressioni, vibrazioni, colori catturati lungo un “itinerario di pace” che, dal 2007 al 2018, ha attraversato New York, Barcellona, Berlino, Londra, Parigi, Abu Dhabi - Cairo, Amsterdam, Roma, Atene, Creta, Izmir Katakolon, Malta, Rodi, Venezia, Milano, e infine l'Islanda.

“Seguo da tanti anni il percorso artistico di Claudio Arezzo di Trifiletti – ha sottolineato Pogliese - ed è per me un onore oggi, da sindaco, accogliere un'esposizione di altissimo valore in un palazzo che è diventato simbolo di cultura e culture”. “Imprints of peace è una mostra – ha detto l'assessore Mirabella - che ho fortemente voluto perché parla di pace e mette insieme culture diverse, e questa è un po' la mission di una città metropolitana e aperta come Catania. Arezzo di Trifiletti racconta, con la sua passione, le vibrazioni e le emozioni che paesi anche molto lontani dal nostro gli hanno trasmesso e che noi possiamo 'incontrare' in questi colori straordinari e in questi gesti spontanei che rappresentano, come scopriamo dalla narrazione dell'artista, un mondo dal quale dovremmo ripartire”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Arezzo di Trifiletti ha spiegato come le impronte di pace raffigurate nelle tele siano state intercettate in luoghi “anche martoriati dalla violenza” ma che le emozioni della sua “arte visionaria hanno sempre tratto linfa da quanto di positivo esiste, cercando di spronare al coraggio di cambiare e di valorizzare la ricchezza della terra, che è viva e alimentata dall'energia del magma”. Tutte le opere esposte sono affiancate da contributi video, accessibili con q-code, che permetteranno ai visitatori di entrare nel labirintico e colorato mondo artistico dell’autore. La mostra sarà aperta, con ingresso gratuito, tutti i giorni dalle ore 9.30 alle 19.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

  • Coronavirus: Musumeci avvia la linea del rigore ma con chiusure parziali

  • Coronavirus, in Sicilia contagi in aumento (+796): in provincia di Catania sono 211

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento