menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tributi, la Tari scade il 30 giugno: suolo pubblico sospeso ai commercianti

Le rate sospese dovranno essere versate al Comune di Catania, secondo le scadenze che saranno successivamente indicate dall'amministrazione Comunale

Il sindaco Salvo Pogliese e il vicesindaco e assessore alle finanze Roberto Bonaccorsi, hanno dato direttive agli uffici della ragioneria generale di palazzo dei Chierici di prorogare al 30 giugno la sospensione della riscossione e dei versamenti ordinari della Tari, già disposta con la delibera del 31 marzo 2020. Le rate sospese dovranno essere versate al Comune di Catania, secondo le scadenze che saranno successivamente indicate dall'amministrazione Comunale.

Allo scopo di promuovere la ripresa delle attività turistiche danneggiate dall’emergenza Covid-19, il Decreto Rilancio ha esonerato dal pagamento della Tosap e della Cosap le imprese di pubblico esercizio titolari di concessioni o di autorizzazioni per l'utilizzo del suolo pubblico a partire dal 1 maggio 2020 fino al 31 ottobre 2020. Gli uffici comunali competenti sono quindi tenuti alla sospensione delle riscossioni del tributo per le occupazioni. Rimangono sospesi secondo l’indirizzo del sindaco e del vicesindaco, anche il pagamento delle rette per la fruizione del servizio di asili nido comunali. Infine, rimane fissata al prossimo 16 giugno l’anticipo del versamento della prima rata Imu per il 2020, per quanti decorre l’obbligo del pagamento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Bustine di gel di silice - Ecco a cosa servono

Alimentazione

Intolleranza ai lieviti - Cause, sintomi e dieta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento