Aci Castello: In marcia per il Collettore

E’ l’iniziativa indetta dal Sindaco di Aci Castello contro il collettore di salvaguardia che convoglierà i reflui fognari da Capomulini sino al vecchio allacciante di Catania per essere, poi, recapitati al depuratore di Pantano d’Arci

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CataniaToday

Una passeggiata pacifica lungo la costa per rivendicare, una volta di più, la tutela del mare castellese e dell’Area Marina Protetta “Isole Ciclopi” attraverso la realizzazione dell’agognato Collettore di Salvaguardia che convoglierà i reflui fognari da Capomulini sino al vecchio allacciante di Catania per essere, poi, recapitati al depuratore di Pantano d’Arci.

E’ l’iniziativa indetta dal Sindaco di Aci Castello, on. Filippo Drago –denominata “In marcia per il Collettore” in programma sabato prossimo 24 marzo 2012 con partenza alle ore 10,30 dal Lungomare Scardamiano di Aci Castello (accanto alla Stele di San Mauro) e conclusione un’ora dopo al Lungomare Galatea di Acitrezza (accanto alla stele di San Padre Pio).

Con questa manifestazione –ha sottolineato il primo cittadino castellese, Drago- intendiamo chiedere alle Istituzioni preposte lo sblocco, in tempi brevi, dei finanziamenti necessari per avviare la gara d’appalto per la costruzione del Collettore di Salvaguardia per il quale il progetto è già approvato e cantierabile. Quest’opera, infatti, è prioritaria e fondamentale per il risanamento ambientale e lo sviluppo turistico della nostra meravigliosa “Riviera dei Ciclopi”.
 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento