In pensione senza mai un contratto stabile, storia di un operaio comunale

Compirà 70 anni a settembre, ma ieri è andato in pensione, concludendo il suo lavoro da operaio del Comune di Aci Catena, da precario, dove è entrato nel 1996

Compirà 70 anni a settembre, ma ieri è andato in pensione, concludendo il suo lavoro da operaio del Comune di Aci Catenada precario, dove è entrato nel 1996. Michele Pulvirenti, sposato padre di tre figli, è così andato in quiescenza da dipendente pubblico dopo 22 anni di lavoro, come riporta il quotidiano La Sicilia, senza avere avuto l'agognata assunzione a tempo indeterminato.

Il Comune lo ha salutato con una cerimonia di commiato e la consegna di una pergamena con un "encomio per la costanza dimostrata nel lavoro". "La stabilizzazione è stato un sogno inseguito per anni - ha commentato Pulvirenti - meno male che è arrivata la pensione. Mi piace pensare di essere una piccola speranza per i miei colleghi 'precari'". Michele Pulvirenti, pittore edile, è 'entrato' al Comune nel lontano 1996, con una cooperativa di Lsu che, per 5 anni, ha svolto servizio in convenzione con la municipalità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Scaduto il contratto regionale, ebbe inizio la lunga stagione delle proroghe annuali, sino alla contrattualizzazione del 2005, sempre da precario. "Mi sono sempre sentito un dipendente comunale a tutti gli effetti - ha sottolineato - salvo a fine anno auspicare la proroga per l'anno successivo, a differenza dei colleghi stabilizzati. Meno male che è arrivata la pensione, da precario sì, ma è sempre un bel traguardo e una certezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Coronavirus: Musumeci avvia la linea del rigore ma con chiusure parziali

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

  • Coronavirus, in Sicilia contagi in aumento (+796): in provincia di Catania sono 211

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento