In stato di agitazione i lavoratori del comune di Catania: assemblea in piazza Università

Ad affermarlo sono il segretario provinciale e quello regionale della UIL FPL, Stefano Passarello e Luca Crimi annunciando lo stato di agitazione dei lavoratori contrattualizzati a tempo determinato del comune di Catania

"Dobbiamo contrastare quell’azione operata dalla Governance comunale che di fatto non garantisce un’equità che identifichi in maniera oggettiva la professionalità degli impiegati comunali". Ad affermarlo sono il segretario provinciale e quello regionale della UIL FPL, Stefano Passarello e Luca Crimi annunciando lo stato di agitazione dei lavoratori contrattualizzati a tempo determinato del comune di Catania.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Questi dipendenti giornalmente garantiscono, con il proprio lavoro, l’azione della macchina amministrativa del Comune di Catania. Purtroppo, però, non vengono valorizzati. Da qui l'assemblea di giorno 05 maggio 2016 alle ore 11 in piazza Università. Ad oggi, a nostro parere, dentro gli uffici del comune di Catania esistono varie categorie di lavoratori, che non per merito loro, ma per volontà prima della classe politica e dopo dell’Amministrazione, non vengono posti nelle condizioni di poter assolvere ai propri adempimenti con serenità e tranquillità. L’obiettivo della UIL FPL - aggiungono i segretari - è quello di scardinare quei sistemi che oggi creano il principio della discriminazione tra colleghi: per questo motivo la UIL FPL ha da tempo iniziato una forte contestazione contro l’Amministrazione Comunale. Non importa se il dipendente pubblico sia con contratto a tempo determinato o indeterminato, importa lottare per il bene comune, ossia, in questo caso, garantire la propria dignità di lavoratore. Anche se l’assemblea nasce per contestare la delibera n. 202 del 29/12/2015, giorno 05 maggio 2016 potrebbe rappresentare la giornata storica che sancisce la rivolta dei dipendenti pubblici comunali". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento