Inasprita la custodia per due ladri che avevano rubato una cassaforte

Erano stati arrestati in flagranza dai Carabinieri in Gravina di Catania dopo aver preso d'assalto una gioielleria

I carabinieri di Sant’Agata Li Battiati hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dalla prima sezione penale del tribunale di Catania nei confronti del 23enne Simone Aurora e del 21enne Francesco Agatino Valenti, entrambi catanesi. Il primo si trova già nel carcere di Termini Imerese ed il secondo presso la casa circondariale catanese di Piazza Lanza.  Erano stati arrestati in flagranza dai Carabinieri in Gravina di Catania dopo aver preso d'assalto una gioielleria. In quell'occasione erano insieme ad altri 5 complici e, dopo aver trafugato da un garage la cassaforte di un orafo ed averla già caricata su un loro automezzo, stavano per allontanarsi con la refurtiva. L’allarme giunto al 112 grazie ad un passante ha però consentito il pronto intervento dei militari che, subito accorsi, li hanno bloccati e precluso ogni via di fuga poi ammanettandoli. Il provvedimento pertanto, richiesto all’autorità giudiziaria dai carabinieri di Sant’Agata Li Battiati, sostituisce la misura della detenzione domiciliare con quella più gravosa in carcere presso gli istituti di pena dove erano già detenuti a seguito del recente arresto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento