Inaugurato il nuovo murale del circolo didattico Edmondo De Amicis

Il murale è stato realizzato dagli allievi della De Amicis con la collaborazione di quelli dell'Emilio Greco

L'assessore Valentina Scialfa ha deinaugurato il grande murale che fa da cornice al cortile del plesso di via Escrivà del circolo didattico Edmondo De Amicis. "Un esempio perfetto di come la Scuola prepari alla vita insegnando alcuni valori fondamentali per la convivenza civile: sono felice per la partecipazione dei genitori a questo momento di aggregazione della comunità scolastica allargata".

Alla cerimonia erano presenti il dirigente dell’Ambito Territoriale di Catania Emilio Grasso, la dirigente della De Amicis Maria Marino e quello del Liceo artistico Emilio Greco Antonio Massimino. Presenti inoltre altre autorità civili e militari tra cui il vice presidente del Consiglio comunale Sebastiano Arcidiacono, il presidente provinciale dell’Unicef Vincenzo Lorefice e il presidente del Consiglio di Circolo Fabio Rossi. "Il messaggio del murale - ha spiegato la dirigente Marino - può essere sintetizzato nella frase 'Grandi si diventa'. E di fatto esprime quanto il circolo Edmondo De Amicis di Catania si è posto come mission: accompagnare gli alunni nel loro iter scolastico, nella loro formazione ed educazione offrendo loro una guida sicura all’insegna dell’innovazione e dell’inclusione”.

Il murale è stato realizzato dagli allievi della De Amicis con la collaborazione di quelli dell'Emilio Greco e con il contributo delle docenti Angela Lucchese e Francesca Di Mauro. Nel corso della cerimonia gli alunni delle quarte e delle quinte classi, diretti dal docente di potenziamento musicale Vittorio Dell'Erba, hanno eseguito canti ed è stata allestita anche una mostra di dolci, con degustazione, realizzati dai docenti e dalle famiglie degli alunni seguendo le indicazioni del progetto di educazione alimentare della scuola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

  • Le misure restrittive fino al 31 gennaio per le "zone rosse" della provincia etnea

Torna su
CataniaToday è in caricamento