Incarico all'ex assessore, a giudizio i vertici del Garibaldi di Catania

Si tratta di un incarico da 40 mila euro conferito nel 2015, senza avviso pubblico, dall'ex direttore generale dell'ospedale Giorgio Santonocito all'ex componente della giunta Pd Valentina Scialfa

Al centro della vicenda giudiziaria c'è un incarico da 40 mila euro conferito nel 2015, senza avviso pubblico, dall'ex direttore generale dell'ospedale Garibaldi di Catania Giorgio Santonocito all'ex assessore Valentina Scialfa, quale medico esterno. Così dopo diversi rinvii il giudice dell'udienza preliminare di Catania ha disposto il giudizio per abuso d'ufficio nei confronti dei vertici dell'azienda ospedaliera, il direttore amministrativo, Giovanni Annino, il direttore sanitario, Anna Rita Mattaliano, ed il dirigente responsabile del settore affari generali, aviluppo organizzativo e risorse umane, Gaetana Bonanno.

Per le accuse l'ex direttore avrebbe dato l'incarico, poi prorogandolo, causando intenzionalmente un ingiusto vantaggio patrimoniale all'ex assessore comunale, Valentina Scialfa. Il processo verrà celebrato il 2 Luglio 2020.

L'ex direttore ha chiesto, invece, il rito abbreviato. Il processo è partito da una denuncia del 2016 del Codacons sulla violazione delle norme per l'accesso ad incarichi professionali nella pubblica amministrazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento