rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca Biancavilla

Incendiate due auto nella comunità "Sentiero speranza" di Biancavilla

Ignoti, nell'arco di un mese, hanno appiccato il fuoco alle auto di due operatori della comunità per tossicodipendenti "Sentiero speranza", promossa dall'Opera Cenacolo Cristo Re di Biancavilla. Sui due episodi indagano i carabinieri della compagnia di Paternò

Ignoti, nell'arco di un mese, hanno appiccato il fuoco alle auto di due operatori della comunità per tossicodipendenti "Sentiero speranza", promossa dall'Opera Cenacolo Cristo Re di Biancavilla. Sui due episodi indagano i carabinieri della compagnia di Paterno'.

"In diverse zone del paese - afferma don Armando Zappolini, presidente del Coordinamento nazionale comunità di accoglienza (Cnca) - le comunita' devono fare i conti anche con le pressioni della criminalità organizzata. E resistere ha un costo. Ricordiamo che anche la Lelat di Messina, che promuove anch'essa comunità terapeutiche per tossicodipendenti, ha subito piu' volte atti intimidatori dalla mafia locale. Siamo solidali con l'Opera, che abbiamo sempre apprezzato per l'abnegazione con cui si spende per aiutare persone in difficoltà, e - conclude don Armando Zappolini - chiediamo a tutti i soggetti del territorio di mostrare chiaramente la loro vicinanza alla comunità. Se si resta soli, diventa molto difficile andare avanti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendiate due auto nella comunità "Sentiero speranza" di Biancavilla

CataniaToday è in caricamento