Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca

Incendio aeroporto, caos voli cancellati: cosa fare per non perdere il viaggio

La chiusura dello scalo di Catania sta provocando pesanti disservizi ai passeggeri. Per quanto riguarda la procedura da seguire per non perdere il viaggio, abbiamo chiesto cosa bisogna fare all'avvocato del Foro di Catania Marco Cigna, socio-fondatore dell'associazione "Centro consulenza consumatori"

E' caos voli cancellati o dirottati. La chiusura dello scalo di Catania sta provocando pesanti disservizi ai passeggeri. Migliaia, infatti, sono i turisti che stanno facendo i conti con i disagi. La macchina organizzativa si è subito messa in moto. La Protezione civile ha allestito dei punti di accoglienza, fornendo acqua e viveri a quanti sono rimasti in aeroporto in attesa di una sistemazione. Anche il sindaco Trantino si è dato da fare. L'Ad della Sac Nico Torrisi ha dichiarato che, nell' immediatezza, si sta lavorando all'apertura del terminal C per garantire alcune partenze e cercare di marginalizzare al massimo quelli che sono i disagi.

Barbagallo (Pd): "Chiusura scalo Fontanarossa, Ita e altre compagnie abbandonano passeggeri"

Ed ecco qualche consiglio per non perdere il viaggio e ricevere un eventuale rimborso. L'avvocato del Foro di Catania Marco Cigna, socio-fondatore dell'associazione a tutela dei viaggiatori "Centro consulenza consumatori", precisa che "non essendo il vettore aereo responsabile del disservizio non spetta la compensazione pecuniaria ai passeggeri. E' però possibile richiedere il rimborso delle spese extra sostenute dal viaggiatore per raggiungere la meta prefissata". "E', quindi, rimbrosabile il danno supplementare - continua il legale - Ad esempio le spese che si sostengono per il noleggio auto, eventuali biglietti del treno o biglietto aereo alternativo nel caso in cui la compagnia aerea non abbia provveduto a fornire tutta l’assistenza prevista, in attesa di una soluzione alternativa o di un volo ritardato".

"E', pertanto, consigliabile contattare la compagnia aerea attraverso il portale web o il numero verde e cancellare i voli in questi tre giorni di chiusura dell'aeroporto - conclude l'avvocato Cigna - Qualora il passeggero, avendo ricevuto la comunicazione del disagio, decida di non accettare la riprotezione perchè nei giorni successivi alla data di viaggio programmato, il passeggero può acquistare un nuovo biglietto aereo anche con un'altra compagnia per raggiungere la propria destinazione. Diventa però fondamentale conservare tutte le ricevute, fatture e scontrini di quanto speso per l'acquisto di ogni mezzo per raggiungere la meta prefissata e, naturalmente, dovrà poi essere presentata la prenotazione originale del volo aereo da Catania".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio aeroporto, caos voli cancellati: cosa fare per non perdere il viaggio
CataniaToday è in caricamento