Giarre, 55enne incendia due auto ai vicini di casa per ripicca

Aveva chiesto dei soldi che probabilmente avrebbe speso in alcolici. Adesso è finito in carcere

Un 55enne di Giarre, già ai domiciliari per reati contro il patrimonio, tentata estorsione, incendio ed evasione ieri sera è stato arrestato in Piazza Tagliamento, mentre tentava di rientrare nella propria abitazione dopo aver incendiato con uno straccio imbevuto di benzina due Fiat Punto dei suoi vicini di casa.

Il 'piromane' improvvisato in più circostanze aveva preteso dalle vittime dei soldi, per comprare degli alcolici. Dopo un nuovo rifiuto ha pensato bene di dare fuoco alle loro macchine ed è stato arrestato dai carabinieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento