menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incendio davanti all’ex scuola “Brancati”, l'allarme del comitato Murri

Un rogo alimentato dalle montagne di materiale infiammabile che, gente senza scrupoli, quotidianamente scarica indisturbata a pochi passi dall’Asse Attrezzato

L’incendio di ieri sera davanti all’ex scuola “Brancati” del viale Grimaldi è una naturale conseguenza di anni ed anni di continuo abbandono. Un rogo alimentato dalle montagne di materiale infiammabile che, gente senza scrupoli, quotidianamente scarica indisturbata a pochi passi dall’Asse Attrezzato. Il comitato Romolo Murri, attraverso il suo presidente Vincenzo Parisi, chiede alle istituzioni competenti interventi definitivi di recupero. "Parlare di una vasta zona, nel quartiere di Librino, in mano alla microcriminalità appare quasi scontato ma il rischio è che qui gli incendi possano ripetersi ancora nei prossimi giorni con enorme rischio per l’incolumità della gente che vive nei palazzi circostanti", si legge nella nota del comitato. "Perchè allora nessuno interviene per mettere fine a tutto questo? Se l’ex scuola Brancati deve servire solo per essere danneggiata, vandalizzata o trasformata in una enorme pattumiera tanto vale demolirla e, al suo posto, farci qualcosa di molto più utile per il quartiere di Librino e per il resto della città. La verità è che questa scuola, con il suo campetto e la sua palestra, potrebbe diventare un luogo di aggregazione dalle grandi potenzialità. Se non si comincia ad agire adesso, però, il risultato sarà sempre lo scarico di altre tonnellate di rifiuti e lo scoppio di altri incendi che causeranno altri pericoli alla gente", conclude Parisi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Spostamenti tra Regioni - Cos'è e come ottenere il 'certificato verde'

Salute

Ospedale Garibaldi Nesima, nuovi microscopi per l'oftalmologia

Sicurezza

Pulizie di casa - Proprietà e benefici dell'aceto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento