Incendio nella palazzina del viale Mario Rapisardi, chiusi gli uffici comunali

Secondo indiscrezioni non ufficiali, sembrerebbe appurata la causa accidentale dell'incendio, escludendo qualsiasi origine dolosa. Un'ipotesi sarebbe il possibile surriscaldamento della canna fumaria di un esercizio allocato nell’immobile

Gli uffici della quinta municipalità, che si trovano nel piano terreno della palazzina del viale Mario Rapisardi, dove nella mattinata di oggi è divampato un incendio, rimarranno chiusi fino a quando non saranno effettuati tutti i controlli di sicurezza.

Il rogo, pur non avendoli direttamente coinvolti, essendo scoppiato nell'ultimo piano dell'edificio, ha fatto crollare la copertura e adesso travi a altro tipo di materiale si trovano sul solaio del piano immediatamente superiore agli uffici.

I controlli di lunedì, che saranno effettuati congiuntamente dai vigili del fuoco e dai tecnici della Pubblica incolumità del comune di Catania, dovranno stabilire che non vi siano rischi di crollo e, dunque, solo dopo che si sia accertata totale sicurezza, gli uffici potranno tornare alla normale attività essendo in al momento assolutamente interdetti a personale e pubblico.

Fiamme alla quinta municipalità - Video

Sul luogo, oltre ai vigili del fuoco, sono accorsi la polizia municipale, i tecnici comunali, la protezione civile con l'assessore Michele Giorgianni che ha costantemente tenuto informato il sindaco Enzo Bianco. Presenti anche l'assessore Nuccio Lombardo, la vicepresidente della Munipalità Maria Grazia Felicioli, il comandante Stefano Sorbino, il vice capo di Gabinetto del Sindaco Gianluca Emmi, il consulente per le attività di emergenza e volontariato Salvo Consoli, il direttore delle Manutenzioni Fabio Finocchiaro e quello delle anagrafe Gabriella Areddia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo indiscrezioni non ufficiali, sembrerebbe appurata la causa accidentale dell'incendio, escludendo qualsiasi origine dolosa. Un'ipotesi sarebbe il possibile surriscaldamento della canna fumaria di un esercizio allocato nell’immobile. In ogni caso, sono in corso attenti e accurati controlli per accertarne la reale origine. Gli utenti, fino alla riapertura degli uffici del viale Mario Rapisardi, potranno recarsi in quelli di via Vigo n. 43 e in quelli del Centro Direzionale di San Leone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento