Cronaca

Dopo l'incendio, il sindaco Bianco al parco Gioeni: ripristinare la fruibilità

Sopralluogo del sindaco nel Parco Gioeni per accertarne le condizioni e verificare i danni prodotti dall'incendio avvenuto nei giorni scorsi, di probabile origine dolosa, segnalato anche da Città Insieme

Sopralluogo del sindaco Enzo Bianco nel Parco Gioeni per accertarne le condizioni e verificare i danni prodotti dall’incendio avvenuto nei giorni scorsi, di probabile origine dolosa, segnalato anche da Città Insieme.

“Piange il cuore - ha detto Enzo Bianco - veder ridotto in così cattive condizioni quello che era il polmone verde più esteso della città. Ho voluto controllare le condizioni di questo parco, a cui sono legato, e che io stesso inaugurai nel febbraio del 1992. Le condizioni da allora sono profondamente cambiate, è stato vandalizzato e non esistono più l’impianto idrico né quello di illuminazione”.

Il parco, infatti, è in stato di quasi totale abbandono e, di notte, è frequentato da un gruppo di stranieri senza casa e da tossicodipendenti.

“Ci sarà da lavorare sodo - ha detto il primo cittadino – e ho dato disposizioni perché vengano ripristinati la condotta idrica e l’impianto di illuminazione completamente vandalizzato, in maniera da rendere i viali frequentabili anche di sera. Si dovrà intervenire anche sull’impianto antincendio. Sono piccoli interventi di ripristino per tamponare l’emergenza in attesa di agire in maniera più significativa”.  

Altro problema è il servizio di vigilanza, svolto attualmente soltanto nel pomeriggio da un’associazione di volontariato che mette a disposizione alcuni addetti. Il decespugliamento viene  effettuato  regolarmente dagli addetti della Catania Multiservizi in raccordo con la Tutela del Verde pubblico, a questi operatori sono di supporto due addetti dell’Esa (Ente sviluppo agricolo) ma ciò non è sufficiente vista l’estensione  del parco.

Bianco ha detto di aver chiesto al presidente Crocetta, oggi a Catania, “di distaccare un nucleo di forestali per avere un supporto più sostenuto nel decespugliamento e per gli interventi sulle essenze”.

Anche la sorveglianza  del parco sarà incrementata con i Vigili urbani e, se necessario, sarà chiesto aiuto alle altre forze dell’ordine.
Al sopralluogo erano presenti  Davide Di Martino e Mirko Viola di “Città insieme” che hanno  espresso apprezzamento per la disponibilità immediata del sindaco e si sono detti rassicurati che, quanto prima, il Gioeni possa essere recuperato alla fruibilità dei cittadini. Ad accompagnare il sindaco nei viali del parco – attualmente frequentato in larga parte dai proprietari di cani che hanno a disposizione, limitrofa a via del Bosco, un’area per lo “sgamba mento” degli animali - c’erano il comandante della Polizia municipale Alessandro Mangani, Marco Morabito della Tutela del Verde Pubblico, e rappresentanti della Manutenzione Verde della Catania Multiservizi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo l'incendio, il sindaco Bianco al parco Gioeni: ripristinare la fruibilità

CataniaToday è in caricamento