menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Conferenza stampa, le partite del Catania e i calciatori al centro delle indagini

Cinque le gare sotto indagine, ce ne sarebbe anche una sesta. Varese Catania 2 aprile 2015: 0-3 il risultato; Catania Trapani, 11 aprile 2015: 4-1; Latina-Catania 19 aprile 2015; Catania-Ternana 24 aprile: risultato 2-0; Catania- livorno 1-1. Gli inquirenti hanno sospetti anche sul match Catania-Avellino terminato 1-0

"I treni del goal": è il nome dell'operazione condotta dalla polizia e che ha portato all'arresto di 7 persone della dirigenza etnea, tra cui il presidente del Calcio Catania, Antonino Pulvirenti e l'amministratore delegato, Pablo Cosentino. Le indagini sono condotte dalla Digos di Catania su ordine della locale Procura Distrettuale della Repubblica.

L'INCHIESTA - VIDEO DELLA QUESTURA

LEGA SERIE B, ABODI: "SI SAPPIA LA VERITA' IN FRETTA"

Il questore Cardona ha spiegato i particolari dell'indagine nel corso della conferenza stampa: "Indagine è nata da una denuncia del presidente del Catania" esordisce così il questore. Quando hanno inizio? "Con l'ennesima sconfitta contro la Virtus Entella, da qui nascono le indagini. Il Catania sprofonda in fondo alla classifica e partono le indagini".

"L'inchiesta nasce dal fatto che il presidente del Catania Calcio era pressato dai tifosi e temeva anche per la sua incolumità e si è rivolto alla Procura" ha ribadito il procuratore di Catania, Giovanni Salvi. "Le indagini hanno in realtà preso un filone diverso che ci ha portato a questo risultato"

IL VIDEO DELLE INTERCETTAZIONI

Il dirigente della questura Antonella Paglialunga spiega: "E' stata evidenziata l'esistenza di un vincolo associativo tra soggetti destinatari dei provvedimenti cautelari. Il sospetto di combine della partita del Varese è stato confermato dai colloqui intercorsi tra gli intercettati. L'operazione "i treni dei goal", nasce dal linguaggio utilizzato e ascoltato nelle intercettazioni. I treni in arrivo erano i giocatori avvicinati o da avvicinare. Questo il modus operandi degli associati, che si articolava in 2 fasi: ideativa, con vertice il presidente Pulvirenti, che dava avvio al tentativo di combine; l'altra fase esecutiva finale con la consegna del danaro che serviva di volta in volta al pagamento del calciatore.

"Pulvirenti una volta ottenuto l'ok da un certo Impellizzeri, agente di scommesse online, contattava Delli Carri per attivarsi e contattare a sua volta un agente fifa, Piero di Luzio, che poteva avvicinare calciatori di volta in volta, tutti coloro che erano sensibili alle offerte in danaro. Individuati i calciatori da segnalare, l'agente si interfacciava nuovamente con Delli Carri, per dare definitiva risposta sui calciatori avvicinati. Pulvirenti, acquisita la notizia, ne dava comunicazione a Impellizzeri, agente di scommesse online, che attivava i meccanismi per le varie puntate".

Dall'ordinanza firmata dal gip Fabio Di Giacomo, emerge che "il Catania, tramite Giovanni Impellizzeri, un agente di scommesse che e' tra i 7 arrestati e che avrebbe agito come finanziatore, avrebbe pagato da dieci a venti mila euro a ciascun giocatore 'corrotto' per ogni singola partita truccata. Le somme versate da Impellizzeri sarebbero poi rientrate con le scommesse sulle gare il cui risultato era stato già "sistemato" e sulle quali si puntava quindi a colpo sicuro. Il tramite con i giocatori sarebbe stato il procuratore calcistico Fernando Arbotti, pure lui arrestato, che avrebbe consegnato somme che vertevano sui dieci mila euro a ciascun giocatore per ogni singola partita.

LA REAZIONE DEI TIFOSI SUI SOCIAL

Cinque le partite sotto indagini, ce ne sarebbe anche una sesta. Varese Catania 2 aprile 2015: 0-3 IL risultato; Catania Trapani, 11 aprile 2015; Latina-Catania 19 aprile 2015; Catania-Ternana 24 aprile: risultato 2-0; Catania- livorno 1-1. Si lavora su Catania-Avellino terminata 1-0. Salvi: "Una sequela di vittorie del Catania"

Nell'operazione ecco i nomi coinvolti: Pietro Lo Monaco, Fabrizio Ferrigno e Alessandro Failla, amministratore delegato Messina. interessati per una partita del Messina, Messina-Ischia. Una situazione diversa dal Catania. I calciatori nella gare del Catania sarebbero: Alessandro Bernardini, Livorno; Riccardo Fiamozzi, calciatore Varese; Luca Pagliarulo e Antonino Dai, Trapani; Bruscagin, calciatore Latina. I giocatori avrebbero ricevuto, in media, 10 mila euro ciascuno

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

McDonald’s, l’iniziativa "Sempre aperti a donare" arriva a Catania

Utenze

Rettifica della bolletta luce e gas: come richiederla

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento