Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca Borgo

Incidente stradale nel quartiere Borgo-Sanzio, incrocio pericoloso: la denuncia del comitato Vulcania

L’ennesimo incidente stradale tra via Torino, via Pirandello e via Fusco, ripropone la pericolosità più volte segnalata da parte dei residenti. Presidente del comitato Vulcania, Angela Cerri: "Necessario un intervento urgente da parte del Comune"

L’ennesimo incidente stradale, per fortuna senza conseguenze serie, avvenuto settimana scorsa all’incrocio, trafficatissimo, tra via Torino, via L. Pirandello e via F. Fusco, quartiere Borgo-Sanzio, ripropone la pericolosità, più volte segnalata da parte dei residenti in Comune e alla polizia municipale. "Richiediamo, urgentemente, che quell’incrocio venga messo in sicurezza al più presto, bisogna potenziare i sistemi di sicurezza stradale necessari, inserire un lampeggiante che possa segnalare meglio l’incrocio o inserire dei dossi o inserire un semaforo, riqualificare le segnaletiche orizzontali ormai sbiadite/assenti, prima che avvenga un altro incidente". A denunciare la situazione è il presidente del comitato Vulcania, Angela Cerri che ha ribadito la necessità urgente di un intervento da parte del Comune.

“Oltre cinquanta incidenti nell’arco di sei mesi parlano da soli” dichiarano i residenti e commercianti della zona. Richieste e proteste arrivano, al Comitato Vulcania, da numerosi cittadini che ogni giorno percorrono l’incrocio, su menzionato. C’è il limite dei 30 chilometri orari e le auto sfrecciano anche a 80 chilometri orari senza rispettare lo Stop. Ormai gli incidenti non si contano più", dichiara Angela Cerri.

“Ancora un incidente all'incrocio 'della paura'.Questo incrocio è pericolosissimo, lo denunciamo da tempo. I residenti hanno segnalato più di una volta la pericolosità dell'incrocio, a seguito dei molti incidenti che si sono verificati proprio lì. Ma fino ad oggi non si è fatto nulla. Le questioni tecniche non ci riguardano, quello che conta è l’aspetto concreto, non siamo più disposti a tollerare una situazione del genere, ci sono troppi rischi che non possono essere ignorati. Il problema è troppo urgente per poter essere ulteriormente rimandato. Le nostre sollecitazioni e proteste sono gesti dettati dalla disperazione e dal timore che possa accadere qualcosa di più grave. Speriamo che le istituzioni si mobilitino per risolvere al più presto questo sentito problema dove a farne le spese sono sempre i cittadini”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente stradale nel quartiere Borgo-Sanzio, incrocio pericoloso: la denuncia del comitato Vulcania

CataniaToday è in caricamento