Porto, auto finisce contro silos: bambino soccorso da una pattuglia dell'Esercito

I militari, in forza al 62° reggimento fanteria "Sicilia", durante la normale attività di pattugliamento, hanno notato un'autovettura che, senza conducente a bordo, andava a scontrarsi con la recinzione di un grosso silos contenente azoto liquido

Nel pomeriggio di ieri una pattuglia motorizzata dell'Esercito, impegnata nell'area portuale di Catania in attività di presidio nell'ambito dell’operazione "Strade Sicure", ha tratto in salvo e fornito la prima assistenza ad un bambino di due anni coinvolto in un incidente automobilistico. I militari, in forza al 62° reggimento fanteria "Sicilia", durante la normale attività di pattugliamento, hanno notato un'autovettura che, senza conducente a bordo, andava a scontrarsi con la recinzione di un grosso silos contenente azoto liquido.

soccorso 2-2-2

Il personale della pattuglia è intervenuto subito portandosi sul luogo dell'incidente, insieme al conducente del veicolo che si era accorto dell'accaduto. A bordo dell'auto ci stava soltanto il bambino, regolarmente seduto e allacciato al seggiolino posizionato sul sedile posteriore.

Dopo aver chiesto via radio l'intervento di un'ambulanza e delle pattuglie della polizia di Stato e della Capitaneria di Porto, i militari hanno prestato i primi soccorsi al bambino che, fortunatamente, non ha riportato ferite a seguito del tamponamento e ha subito solo un grosso spavento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento