rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca

Incidenti stradali: nell'anno del lockdown 11 morti sulle strade catanesi

È quanto emerge dalla ricerca curata da Aci. Nel Comune di Catania, nel solo 2020, gli incidenti stradali hanno provocato 11 vittime: la maggior parte degli episodi si è verificata su strade urbane, 27 i ciclisti feriti

In occasione della campagna per la sicurezza stradale #rispettiamoci - promossa durante il Giro d’Italia, per indirizzare verso i corretti comportamenti di guida - è stato pubblicato da Aci un report sui dati degli incidenti stradali avvenuti nel comune di Catania nel 2020. 

Nella città etnea si sono registrati 967 incidenti stradali con morti o feriti gravi, che hanno causato il decesso di 11 persone (tra le quali tre pedoni). I dati più preoccupanti riguardano le strade urbane, teatro della maggior parte degli episodi, con 887 incidenti e 10 morti. Le principali concause sono state rilevate nel mancato rispetto della segnaletica stradale e nell'eccesso di velocità, mentre i mesi estivi hanno fatto registrare il prezzo più alto in termini di decessi (ben cinque soltanto tra giugno e agosto). All'interno della casistica degli incidenti risultano coinvolte 25 biciclette, per un totale di 27 ciclisti feriti: oltre la metà degli episodi è avvenuto su strade rettilinee.

Aci Catania: "Diffondere cultura di mobilità responsabile"

"Nel terzo millennio - dichiara Maurizio Magnano di San Lio, presidente dell’Automobile Club di Catania - l'automobile non è più l'unico strumento di mobilità: il rispetto per l'ambiente e la necessità di rendere più vivibili le nostre città hanno portato all'uso di veicoli alternativi. Le strade diventano così luoghi in cui convivono ciclisti, pedoni, automobilisti e monopattini: il rispetto di tutti questi soggetti diventa prerogativa indispensabile per garantire una mobilità responsabile. Con tali piani, l'Automobile Club Catania cerca di essere presente nelle scuole del proprio territorio a partire da quelle dell'Infanzia. Proviamo così a diffondere agli studenti quella cultura di mobilità responsabile fatta di conoscenza delle regole e di rispetto di tutti i diversi utenti che, quotidianamente, impegnano le nostre strade”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidenti stradali: nell'anno del lockdown 11 morti sulle strade catanesi

CataniaToday è in caricamento