Via Generale Ameglio, altro incrocio pericoloso in città: rischio incidenti

Dopo aver segnalato il pericolo in via Fratelli Cairoli, dove un uomo di 62 anni è entrato in coma a seguito di un grave incidente, arriva una nuova denuncia. Questa volta la zona in questione è a pochi passi da Viale Mario Rapisardi

Dopo aver segnalato il pericolosissimo incrocio di via Fratelli Cairoli, dove un uomo di 62 anni è entrato in coma a seguito di un grave incidente, arriva una nuova denuncia. Questa volta la zona a rischio si trova a pochi passi da Viale Mario Rapisardi. L'incrocio in questione è quello tra la via Generale Ameglio e la via Salvatore Grasso

La denuncia parte ancora una volta dal consigliere della quinta municipalità, Maria Grazia Felicioli, che già prima dell'incidente avvenuto in via Fratelli Cairoli, ne aveva sollevato la pericolosità. Si torna, quindi, a parlare di sicurezza nelle strade cittadine.

Il nuovo incrocio al centro dei riflettori - via Generale Ameglio e via Salvatore Grasso - registra un rischio incidenti molto alto. "Nonostante la presenza dello stop in via Generale Ameglio, le auto si limitano a decellerare, senza rispettare la segnaletica - dichiara Felicioli"

"Questo - continua il neo consigliere -  alimenta esponenzialmente il rischio per gli automobilisti che transitano dalla via Salvatore Grasso. Si forma, in questa maniera, un incrocio poco sicuro per chi lo attraversa"

I residenti della zona fanno sapere che tamponamenti, spesso di lieve entità, si susseguono costantemente. Il pericolo aumenta, soprattutto perchè entrambe le vie hanno un doppio senso di percorrenza e le auto che transitano sia a destra, che a sinistra, vanno spesso ad incrociarsi.

"Per un periodo abbiamo assistito almeno a tre incidenti al giorno" affermano alcuni abitanti. Dato significativo, questo, per comprendere la pericolosità del tratto in questione. "Sono stati persino aggiunti 2 stop laterali, per fare capire alle auto provenienti da via Generale Ameglio che occorre fermarsi e non solo rallentare" aggiungono inoltre i residenti.

A questo si affianca il fatto che la zona in questione è "Piena di centri abitati e spesso frequentata" precisa il consigliere Felicioli.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arresti a raffica della squadra mobile etnea

  • Dimentica il figlio in auto alla Cittadella, muore bimbo di 2 anni

  • 8 cibi che non dovrebbero essere dati ai bambini

  • Traffico di droga, nel mirino i clan Cappello-Bonaccorsi e Cursoti Milanesi: 40 arresti

  • Incidente stradale, auto si ribalta in tangenziale: conducente bloccato all'interno

  • Traffico di droga pilotato dai clan, 40 arresti: i nomi

Torna su
CataniaToday è in caricamento