Inquinante chimico nell'acqua di Maletto, Diventerà Bellissima presenta un'interrogazione

"I cittadini hanno notato che l'acqua che esce dai loro rubinetti è torbida" ha affermato il deputato Giuseppe Zitelli

"È la stessa carenza di informazione verso i cittadini a far pensare che sia il caso di applicare comunque, immediatamente, il principio di precauzione". Per questo, sul caso dell'alta concentrazione di vanadio nelle acque potabili del comune di Maletto, due deputati di Diventerà bellissima, Giuseppe Zitelli e Giorgio Assenza, hanno depositato un'interrogazione all'Ars.

Una sola ordinanza del Sindaco del municipio etneo, emanata nel maggio 2017, fa riferimento - spiega una nota - al superamento di valori nelle riserve idriche per uso potabile provenienti da Poggio Monaco e questi riguardano soltanto i coloformi totali. All'Arpa di Catania non è registrata alcuna analisi di prova dell'acqua consumata a Maletto mentre forti sono i sospetti che questa contenga, fra l'altro, vanadio ben al di sopra della soglia ritenuta non nociva di 50 microgrammi per litro, indicata dall'Europa, da decreti legislativi e da un dpr del 1988.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Se tutto ciò si accosta all'aspetto torbido e al colorito paglierino notato dai malettesi nell'acqua che esce da loro rubinetti - sottolinea Zitelli - e si fa mente locale sul certificato e considerevole aumento dell'incidenza di malattie tiroidali anche gravi che insiste da qualche tempo sul territorio, diventa evidente l'urgenza di un controllo immediato, una indagine che verifichi l'entità dei minerali, e non soltanto di questi, contenuti nelle acque di tutte le sorgenti e dei pozzi utilizzati dal comune. Anche perché, oggi, gli abitanti della zona sono costretti a coprire chilometri per recuperare acqua potabile - conclude il vicepresidente della commissione Ue in assemblea - mentre ancora ricordano quando era la loro salubre acqua della sorgente di Schicci a richiamare visitatori da mezza provincia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento