Cronaca

Musumeci si insedia a Palazzo d'Orleans: in regalo a Crocetta libri di Oscar Wilde

Al momento della proclamazione da parte del presidente del Corte d'appello di Palermo, il neo governatore si è commosso. In prima fila nell'aula magna c'erano il figlio Salvo e la nipote Rita

Clima di grande festa a Palermo. Sotto gli occhi di numerosi burocrati, cittadini e anche parenti di Nello Musumeci, Rosario Crocetta ha regalato il Viaggio in Sicilia di Goethe al nuovo presidente della Regione, mentre quest'ultimo ha optato per alcuni volumi di Oscar Wilde "per il carattere trasgressivo del presidente" e un testo con delle fotografie su Luigi Pirandello. "Lei mi fa pensare al protagonista di Uno, Nessuno e Centomila", ha detto Musumeci rivolgendosi al governatore uscente ma Crocetta ha subito ribattuto: "Sinceramente preferisco quel treno che ha fischiato...Che non vedo l'ora di prendere".

Tra i presenti il sindaco Leoluca Orlando, Roberto Lagalla, Saverio Romano, Gaetano Armao e Francesco Scoma. Assente Gianfranco Miccichè. Se il capolista del Megafono ha voluto precisare che "finalmente mi prenderò 15 giorni di riposo", il leader del centrodestra gli ha augurato buon riposo aggiungendo "non sa quanto la invidio". "Per quanto mi riguarda - commenta Crocetta - ho sempre lavorato per il bene di questa terra. Musumeci ha vinto ampiamente. Un errore che non rifarei? Forse - dice alla stampa - non avrei consentito questo assedio continuo iniziato il primo giorno delle mie elezioni. Sono stati 5 anni di solitudine anche se c'è un proverbio che mi ha sempre ricordato mia mamma, 'Sulità Santità', la solitudine rende santi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Musumeci si insedia a Palazzo d'Orleans: in regalo a Crocetta libri di Oscar Wilde

CataniaToday è in caricamento