Pubblica su internet cadaveri mutilati, denunciato programmatore informatico

Le indagini erano scattate diversi mesi fa dopo la segnalazione di un cittadino alla Polizia postale del sito in cui erano state divulgate immagini e video dal forte impatto visivo

Un programmatore informatico 30enne avrebbe pubblicato su un sito internet immagini e video dal contenuto scioccante e raccapricciante. Con questa accusa, la Polizia Postale e delle Comunicazioni di Catania, coordinata dalla Procura distrettuale, ha denunciato in stato di libertà l’uomo.

Le indagini erano scattate diversi mesi fa dopo la segnalazione di un cittadino alla Polizia postale, attraverso il commissariato di PS on-line, del sito in cui erano state pubblicate immagini e video dal forte impatto visivo che ritraevano morti violente, cadaveri gravemente mutilati, squarciati o sottoposti ad autopsie.

L’attività investigativa della polizia ha permesso di identificare, nel giovane indagato, il gestore del sito web. Il sito è stato oscurato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento