Cronaca

Mare "movimentato" nel weekend: tre interventi della Guardia costiera

Un acquascooter capovolto nelle acque antistanti l'imboccatura del porto etneo. Un surfista in difficoltà, ad una distanza di oltre 1,5 miglia nautiche dal litorale della Plaia. E, infine, un gommone in avaria con sei persone a bordo (tra cui due bambini)

Intenso fine settimana per il personale della Guardia Costiera etnea, impegnato nell''operazione "Mare Sicuro". Diversi sono stati gli interventi. Venerdì scorso, poco dopo le 11, la Motovedetta CP2204 in servizio di "ricerca e soccorso", è intervenuta nelle acque antistanti l'imboccatura del porto etneo, per la presenza di un acquascooter capovolto. L'evento, fortunatamente, non ha avuto conseguenze per i due occupanti, che sono stati assistiti fino all'avvenuto rientro.

Sempre l'equipaggio della Motovedetta CP2204, questa volta nel pomeriggio di sabato, ha tratto in salvo un surfista in difficoltà, ad una distanza di oltre 1,5 miglia nautiche dal litorale della plaia (quasi tre chilometri). Al surfista, che non riusciva a riguadagnare la riva a causa delle condizioni meteomarine e che accusava dei forti crampi allo stomaco, sono state prestate le prime cure dal personale sanitario presente a bordo.

Un ulteriore intervento, infine, anche nella giornata di lunedì da parte dell'equipaggio del battello veloce "GC334". A seguito di una segnalazione telefonica, giunta poco dopo le 13, l'unità ha soccorso un gommone in avaria (a causa di un malfunzionamento dell'impianto elettrico) con sei persone a bordo (tra cui due bambini). L'equipaggio del "GC334" una volta giunto sul posto, nel tratto di mare tra Capomolini e Santa Caterina, ha ripristinato le condizioni di sicurezza rimorchiando il gommone in acque tranquille, assistendo le persone presenti fino all'avvenuto rientro in porto.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mare "movimentato" nel weekend: tre interventi della Guardia costiera

CataniaToday è in caricamento