Il comitato Sos Villa Bellini chiede la rimozione degli interventi di riqualificazione

Il Comitato Sos Villa Bellini ha chiesto formalmente alla Sovrintendenza ai Beni Culturali di revocare in autotutela i propri pareri e contemporaneamente di mettere in essere ogni legittimo atto "affinché il Comune di Catania ripristini i luoghi devastati del parco cittadino"

Il Comitato Sos Villa Bellini ha chiesto formalmente alla Sovrintendenza ai Beni Culturali di revocare in autotutela i propri pareri e contemporaneamente di mettere in essere ogni legittimo atto "affinché il Comune di Catania ripristini i luoghi devastati del parco cittadino".

Ecco quali sarebbero i luoghi da ripristinare: "l’enorme voragine nella collina della musica creata da una tardiva variante ai deprecabili e depauperanti lavori di riqualificazione, lo sradicamento dell’arte topiaria, e la cementificazione di diverse aiuole che danno in parte su piazza Roma. Veri e propri atti vandalici istituzionali che oggi rendono il Giardino Bellini invulnerabile e indifeso.  Il Comitato ha chiesto che i luoghi sfregiati dalle ruspe e dalle colate di cemento vengano ripristinati anche per evitare sltri interventi analoghi "che potrebbero alterare irrimediabilmente l’immagine storica del Giardino, considerato nei primi del novecento tra i più belli d’Europa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento