Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca

Iom, si profila l’accordo tra lavoratori e proprietà

Tre le preoccupazioni dei dipendenti: il mancato pagamento delle tredicesime di dicembre, lievi ritardi nella retribuzione degli stipendi e gravi carenzed’organico che mettevano a rischio il personale e l’utenza

Si placano gli animi all’Istituto Oncologico del Mediterraneo (Iom). La dirigenza ha incontrato i rappresentanti del NurSind, sindacato delle professioni infermieristiche, riuscendo a dare garanzie ai lavoratori. Tre le preoccupazioni dei dipendenti dell’istituto oncologico siciliano: il mancato pagamento delle tredicesime di dicembre, lievi ritardi nella retribuzione degli stipendi e gravi carenzed’organico che mettevano a rischio il personale e l’utenza.

Tali criticità si erano registrate a seguito dei sequestri giudiziari che avevano interessato la struttura, con una conseguente tensione economica dovuta al blocco di flussi di cassa operata dagli istituti di credito. La proprietà ora è riuscita a dare rassicurazioni sul pagamento delle tredicesime. Ma soprattutto ha proceduto a colmare le carenze di organico.

"Ci riteniamo soddisfatti dell’accordo raggiunto – ha dichiarato Nunzio Zerbo responsabile sanità privata per NurSind Catania – l’unico nostro rammarico è che la convocazione del sindacato sia stato così tardiva. Ciò ha provocato tensioni inutili che sarebbero state evitate in quanto i lavoratori hanno sempre avuto un rapporto collaborativo con la proprietà".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Iom, si profila l’accordo tra lavoratori e proprietà

CataniaToday è in caricamento