Ipab Regina Elena: dipendenti senza stipendio da cinque mesi

L'istituzioni di pubblica assistenza e beneficienza non paga da cinque mesi gli stipendi ai propri dipendenti nonostante, vanti un credito di oltre un milione di euro dal Comune di Catania

Ipab Regina Elena di Catania non naviga in buone acque. L'istituzioni di pubblica assistenza e beneficienza non paga da cinque mesi gli stipendi ai propri dipendenti nonostante, vanti un credito di oltre un milione di euro dal Comune di Catania e cifre considerevoli da parte di altri Enti locali dell'hinterland.

Il sindaco Raffaele Stancanelli ha delegato il Dott. Santonocito della ragioneria del Comune a programmare un piano di rientro e fare in modo che in pochi giorni possano essere versati almeno gli stipendi del mese di marzo. Il credito di oltre un milione di euro, sostiene l’amministrazione comunale, deve essere recepito dal Ministero dell’Interno che aveva garantito la copertura finanziaria per l’assistenza ai minori stranieri. Al momento nella struttura sono ospitati 30 minori extracomunitari, di cui 18 in semi convitto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Covid, ordinanza di Musumeci: in Sicilia "zona rossa" con maggiori restrizioni

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Coronavirus, Musumeci: "Se dati non miglioreranno, altri 15 giorni di zona rossa e scuole chiuse"

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

Torna su
CataniaToday è in caricamento