Cronaca

Istituti educativi assistenziali, la Cisl boccia la proposta del Comune

"La decisione del Comune di portare da 380 a 560 il numero di minori affidati agli istituti educativi assistenziali è apprezzabile ma insufficiente. Siamo convinti che ci siano margini per poter fare di più". È quanto affermano Cisl e Cisl Scuola Catania

"La decisione del Comune di portare da 380 a 560 il numero di minori affidati agli istituti educativi assistenziali è apprezzabile ma insufficiente. Siamo convinti che ci siano margini per poter fare di più". È quanto affermano Cisl e Cisl Scuola dopo l'incontro di ieri pomeriggio con l'assessore ai Servizi sociali sugli IEA. Per la Cisl era presente Ferdinando Pagliarisi, segretario territoriale Cisl Scuola Catania.

"Il passo avanti dell'assessore è apprezzabile - ribadisce Pagliarisi - ma a fronte delle 1300 richieste appare del tutto insufficiente. Siamo peraltro fortemente preoccupati per la perdita di posti di lavoro che ciò comporterà, perché c'è il rischio reale che chiudano almeno la metà dei 14 istituti interessati. Siamo convinti che ci siano le risorse per poter fare di più e soddisfare il fabbisogno della popolazione salvaguardando lo stato sociale, tenuto conto che si tratta di minori che sarebbero esposti a rischio di devianza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Istituti educativi assistenziali, la Cisl boccia la proposta del Comune

CataniaToday è in caricamento