Istituto Bellini, presentato esposto dopo il licenziamento di 18 lavoratori

Alcuni mesi fa, la Pubbliservizi spa è subentrata al posto delle due aziende con affidamento diretto e non ha riassorbito i lavoratori

Foto archivio

La Federazione Sindacati Indipendenti ha presentato un esposto-denuncia alla Procura della Repubblica di Catania sulla vicenda del licenziamento di 18 lavoratori, dipendenti di due aziende in appalto per i servizi di pulizia e vigilanza all’Istituto Musicale “Vincenzo Bellini” di Catania. Alcuni mesi fa, la Pubbliservizi spa è subentrata al posto delle due aziende con affidamento diretto e non ha riassorbito i lavoratori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“la Fsi-Usae a seguito di pareri legali ritiene che in ogni caso, se affidamento esiste, questo dovrebbe essere fatto dall’Istituto 'Bellini' in qualità di committente. La Pubbliservizi - dichiara il segretario regionale e territoriale di Catania della Fsi-Usae Calogero Coniglio - con la nuova riforma Madia può partecipare a gare limitatamente ad un valore di appalto pari al 20 per cento del proprio fatturato e ciò significa la partecipazione ad una gara in concorrenza con le altre imprese private, che non è avvenuto. E’ stato violato il principio di libera concorrenza sul mercato perché l’affidamento diretto non è conforme alla norma vigente e non è stato rispettato il ‘controllo analogo’ requisito per poter procedere ad un affidamento diretto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Coronavirus: Musumeci avvia la linea del rigore ma con chiusure parziali

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

  • Coronavirus, in Sicilia contagi in aumento (+796): in provincia di Catania sono 211

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento