Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Piazza Università

Jean-Marie Tarascon, vincitore dell’Eni Award 2011, incontra l'Università

Lo scienziato Tarascon, premiato con l'Eni Award 2011-Protezione dell'ambiente, domani mattina - giovedì 9 giugno - sarà all'Università di Catania per tenere una lectio magistralis sul futuro dell'energia.

E' considerato il padre delle batterie al litio di ultima generazione: quelle che, da qui a qualche decennio, potrebbero alimentare tutte le automobili del pianeta, quando il petrolio sarà definitivamente mandato in soffitta. Per questa sua scoperta, lo scienziato francese Jean-Marie Tarascon, è stato premiato con l’Eni Award 2011 - Protezione dell’ambiente, uno dei riconoscimenti internazionali più prestigiosi nel campo dell’energia, e domani mattina – giovedì 9 giugno – sarà all’Università di Catania per tenere una lectio magistralis sul futuro dell’energia.

Tarascon – che terrà la sua conferenza nell’aula magna del Palazzo Centrale, a partire dalle 11,30 - ha, infatti, sperimentato un nuovo modello di batterie elettriche a ioni di litio (Li-ion), attraverso dispositivi più sicuri, a basso costo e a ridotto impatto ambientale, che fruiscono di nuovi tipi di elettrodi, opportunamente progettati, basati anche su materiali organici. Le nuove batterie ad alte prestazioni e a costo contenuto messe a punto dallo studioso francese, direttore dell'Istituto di chimica dell'Université de Picardie “Jules Verne” di Amiens, rappresenteranno un fattore determinante per una larga diffusione dei veicoli elettrici nel sistema della mobilità, con importanti benefici di carattere ambientale.


Jean-Marie Tarascon è specialista in chimica dei materiali, con una particolare attenzione alle applicazioni capaci di accumulare energia e alla ricerca sulla superconduttività. Si devono a lui e ai suoi colleghi, i prototipi delle batterie Li-ion in plastica attualmente in commercio. Attualmente, dirige RS2E, il network scientifico e tecnologico francese che si occupa della conservazione elettrochimica dell’energia insieme con il nuovo LabEx "Store-Ex", che coinvolge sette laboratori di avanguardia transalpini. Il premio Eni Award, del quale è stato insignito, è divenuto nel corso degli anni un punto di riferimento a livello internazionale sullo sviluppo di idee innovative per un migliore utilizzo delle fonti energetiche, per promuovere la ricerca sulla tutela dell'ambiente e per incentivare e valorizzare le nuove generazioni di ricercatori nel campo dell’energia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Jean-Marie Tarascon, vincitore dell’Eni Award 2011, incontra l'Università

CataniaToday è in caricamento