"La Chiave della Bellezza", Dusty ripulisce il quartiere di Librino

Due settimane di lavoro intenso per eliminare erbacce alte oltre 1 metro che non venivano scerbate da anni

La Chiave della Bellezza che arriva a Librino è una tappa fondamentale di un percorso assolutamente qualificante per Catania, avviato dalla Dusty, il cui impegno constante di ripulire i quartieri, è sotto gli occhi di tutti - ha detto il sindaco Salvo Pogliese - ma ad impegnarsi devono essere anche i cittadini, perché è ormai necessario fare un salto di qualità nel benessere dei nostri figli”. Con queste parole il primo cittadino di Catania sottolinea l’importanza della collaborazione di tutti perché, se dopo le bonifiche straordinarie effettuate ad opera di Dusty nell’arco di questi due mesi, si mantiene la pessima abitudine di gettare i rifiuti ovunque, ogni sforzo compiuto viene vanificato. Discariche a cielo aperto che gli operatori Dusty rimuovono quotidianamente e non solo a Librino, sacchetti dell’organico gettati dai balconi, rifiuti ingombranti lasciati a giacere sulle strade piuttosto che smaltiti (gratuitamente) nei Centri di Raccolta comunali, o rimossi a domicilio su prenotazione (servizio gratuito che effettua Dusty): tutte pratiche che disonorano la dignità di Catania e dei catanesi.

 Due settimane di lavoro intenso nel vasto quartiere di Librino - quasi una città all’interno di Catania - per eliminare erbacce alte oltre 1 metro che non venivano scerbate da anni, rimuovere le discariche abusive dislocate tra Viale Bummacaro, Viale San Teodoro e il Ponte Vecchio, riportare la piazza dell’Elefante al suo originario stato di decoro. Una piazza restituita alla collettività dove poter recuperare gli antichi valori, quale luogo di aggregazione sociale. “Stiamo consegnando un quartiere pulito – ha detto l’amministratore unico Dusty Rossella Pezzino de Geronimo -; ci sarà chi comprenderà la valenza di tutto questo e si adeguerà. Piano piano tutti capiranno che vivere in una città pulita, è meglio che convivere con il disordine. Io sono fiduciosa perché i riscontri che abbiamo, ci danno la spinta per continuare”. A confermarlo è il presidente della 6°Municipalità Alfio Allegra, che dopo aver ricevuto anche la Chiave della Bellezza per il quartiere Pigno, lo scorso 24 novembre, ha verificato sul territorio le azioni intraprese da Dusty per riportare pulizia e ordine anche nei quartieri più vasti. “Da quando ho ricevuto la Chiave della Bellezza per il Pigno - ha detto Allegra - in quel quartiere si nota una pulizia che mancava da anni… va però anche detto che i recidivi ci sono ancora, e benché non sia colpa di Dusty con un lavoro di pulizia che svolge quotidianamente, le discariche abusive si riformano di continuo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 “Chiediamo ai residenti di Librino - ha detto l’assessore all’Ambiente del Comune di Catania Fabio Cantarella - di mantenere pulita questa zona così com’è oggi, perché ne beneficiano tutti: bambini e adulti. Grazie agli sforzi di tutti, innalzare le percentuali della differenziata sarà più facile; in poche settimane i dati della raccolta differenziata sono saliti di quasi 5 punti il che ci spinge a credere che decoro, ordine e pulizia, siano le azioni giuste per abbattere ciò che viene portato in discarica”. Nell’ottica di mantenere l’impegno assunto di bonificare i vari quartieri di Catania, in vista della consegna della prossima Chiave della Bellezza – sabato 22 dicembre a San Giovanni Galermo – gli operatori Dusty hanno avviato già nei giorni scorsi, le operazioni di ripulitura del quartiere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento