Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

La denuncia: "Ho avuto il Covid ma non riesco ad ottenere il green pass"

Un nostro lettore , guarito dal coronavirus, ci racconta l'odissea per cercare di ottenere il certificato verde per poter viaggiare

Per chi ha avuto il Coronavirus, e ne è guarito, sta diventando molto complesso riuscire ad ottenere la carta verde (o green pass) per poter viaggiare. A denunciare la situazione è un nostro lettore, stremato da una odissea fatta di rimpalli e rinvii. 

"Nonostante le svariate chiamate all'Asp, medico di famiglia, farmacie e accesso all'app IO tramite spid - racconta il lettore - non sono riuscito a ottenere la certificazione. Ho contattato il medico di famiglia e anche le farmacie ma tutti mi hanno detto di non aver ancora ricevuto disposizioni in merito, contrariamente a quanto si legge nel sito governativo per ottenere il green pass. Ho anche effettuato l'accesso al fascicolo sanitario elettronico gestito dalla regione siciliana, in cui in teoria avrei dovuto trovare la mia certificazione: attualmente il nulla. Sempre nel sito citato precedentemente, ci sarebbe la possibilità di inserire il codice "NUCG", ossia un codice che si dovrebbe trovare nel certificato di guarigione. Peccato che di questo codice non vi sia traccia. Parlando con amici, familiari e con persone da tutta Italia tramite i social, nessun guarito ha ancora ricevuto questo benedetto green pass. Quanto tempo ancora si dovrà passare per ricevere un certificato che ci spetterebbe di diritto?".

Secondo le direttive ministeriali - per chi avuto il covid negli ultimi sei mesi - è necessario che il certificato di guarigione venga trasmesso a livello centrale. Il  medico curante o l'Asp che ha emesso la certificazione di fine isolamento dovranno infatti inserire i dati nel sistema tessera sanitaria. Solamente dopo tale inserimento il Ministero della Salute potrà generare in automatico la tua Certificazione verde Covid-19 che avrà una validità di 180 giorni (6 mesi) dal primo tampone molecolare positivo. Una catena che, però, per molte persone affette dal Covid e poi guarite sembra essere molto lenta e quindi c'è chi per partire si dovrà sottoporre a un tampone a proprie spese visto che diversi medici hanno loro sconsigliato la vaccinazione alla luce del breve lasso di tempo intercorso dalla cessazione della malattia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La denuncia: "Ho avuto il Covid ma non riesco ad ottenere il green pass"

CataniaToday è in caricamento