menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La polizia postale sale in cattedra per contrastare il Cyberbullismo a scuola

Questa mattina incontro all'istituto comprensivo “Montessori-Mascagni” di Catania, per il progetto “Sport e Legalità”

La PolPosta Catania in cattedra questa mattina al Comprensivo “Montessori-Mascagni” di Catania, per il progetto “Sport e Legalità” che coinvolge alunni di terza media da mettere in guardia sui rischi della Rete e da sensibilizzare su tematiche di prevenzione al bullismo virtuale, agli adescamenti di minori sui Social, al furto d'identità su Internet, alla pedopornografia sempre più invasiva e “dietro l'angolo”.

Gli uomini della Polizia postale di Catania, che nello specifico ha avuto come relatore il dottor Letterio Freni, sotto il comando di Marcello La Bella, hanno trovato ospitalità presso la Sala cine-teatro dell'Istituto scolastico catanese diretto dal preside Angelo D'Agosta, ed hanno affrontato questioni cruciali per grandi e minori: dalla necessità di trovare “valori” sani nella vita reale rifuggendo dalla non-vita e dalle “devianze” potenziali insite negli smartphone e nei tablet; alla necessità di tornare all' “antico”, ossia alla “rete” concreta e tangibile dei rapporti umani, fatti di amicizie e strette di mano in “carne e ossa”.

“Questa iniziativa - illustra la referente del Progetto scolastico della “Montessori-Mascagni”, prof.ssa Franca Falcone - punta a diffondere negli alunni delle nostre Terze classi, i valori e i principi insiti nello sport, nel rispetto delle regole del vivere civile nella vita della comunità scolastica e non solo. Un progetto realizzato in collaborazione con il prof. Ignazio Russo del Cus Catania, ente sportivo che promuove abbinamenti e incontri formativi fra le scuole catanesi e le Forze dell'ordine, come nel nostro caso il Decimo Reparto mobile della Polizia di Stato di Catania, il Comando provinciale dei Carabinieri di Catania e appunto la Polizia postale; progetto - conclude l'insegnante di scienze motorie - che punta nello specifico al contrasto al Cyberbullismo e alla sana educazione per un uso consapevole dei Social-network, da parte degli adolescenti che frequentano la scuola Secondaria di primo grado”. Il dottor Letterio Freni, presso la scuola di via Di Gregorio, ha quindi fatto visionare ad alunni ed insegnanti, brevi filmati sui rischi dei reati informatici, sulle truffe on-line, sui furti d'identità “digitali” legati alle nuove tecnologie sempre più invasive nella vita dei “nativi digitali”; tanto da creare “automi” senza personalità, che in assenza di uno smartphone e di un accesso alla Rete, non riescono ad affrontare le banali “prove di vita” di tutti i giorni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

A Catania arriva PonyU Express: per negozianti e privati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento